28
SET
2015

GUBBIO Italia – LENOX Massachuessets America

Sono appena tornati dagli USA i ragazzi e gli insegnanti dell’IIS Cassata-Gattapone che hanno preso parte allo scambio tra il loro Istituto ed il Lenox Memorial Middle-High Scool di Lenox, Massachussets. Partiti il  6 settembre alla volta di Washington i sei studenti, accompagnati dalle prof. Giovanna Brunelli e Annalisa Nardelli, hanno raggiunto la scuola ospite il 9 settembre, visitando vari luoghi della regione del Berkshire e godendo della grande cordialità delle famiglie in cui erano alloggiati. Nel weekend, insieme agli studenti americani, hanno effettuato una escursione a New York, mentre il giorno prima della partenza, prevista per il 15 settembre, hanno visitato Boston. Per Aurora Naticchi, 5 Rim, si è trattato del miglior gemellaggio di sempre. Oltre ad essere rimasta affascinata dal Washington Mall, ha trovato interessantissimo il National  Museum of American History nella parte riguardante la II Guerra Mondiale. Una volta a Lenox, ha trovato che le persone incontrate a scuola e in famiglia erano tutte molto accoglienti e i ragazzi molto amichevoli, disponibili e divertenti. La scuola – grande, pulitissima e silenziosa – era molto diversa da quelle italiane, perché proponeva agli studenti molte attività fisiche e creative, addirittura teatro e corso di Yoga! In breve, per lei è stata un’esperienza bellissima, da rifare mille volte: persone e luoghi le mancheranno moltissimo. Per Giorgia Gallo, 5B1, l’Air Space Museum e il Natural History Museum di Washington si sono rivelati interessantissimi, perché con le loro attività interattive e divertenti permettevano di scoprire storie e personaggi, dai tempi dei dinosauri fino al primo atterraggio sulla luna. Per quanto riguarda Lenox, ha trovato le famiglie così accoglienti che al termine dell’esperienza gli studenti italiani potevano considerarsi parti di esse. Certo i primi giorni sono stati duri per la comunicazione, ma con il tempo l’amicizia è cresciuta e bastava veramente poco per divertirsi, riunirsi insieme e parlare per ore, senza curarsi di differenti modi di pensare in diverse culture. Giorgia afferma che rifarebbe non una ma cento volte questa esperienza così bella e divertente, e per questo ringrazia la ragazza che l’ha ospitata, e aspetta con ansia che lei e gli altri studenti americani vengano a Febbraio 2016. A Lucrezia Bucciarelli, 5B1, di fronte al Lincoln Memorial sembrava di essere nella scena del film “Forrest Gump” dove Jenny e Forrest si abbracciano nella grande vasca che riflette il Washington Memorial. Una volta a Lenox, cultura, cibo, case e strade le sono apparse completamente nuove. Con sua grande sorpresa, i ragazzi passavano la maggior parte della loro giornata a scuola, perché il territorio non offre, come qui, varie attività sportive e ricreative. Se non è stato facile abituarsi al cambiamento,  è bastato poco per affezionarsi e cambiare prospettiva. E poi New York! Times Square l’ha lasciata senza parole e lo skyline che ha potuto ammirare dal Whitney Museum of Modern Art è ancora nei suoi occhi. Per Francesca Ceccarini, 5 Rim, Washington è una bellissima città tutta da visitare. Per quanto riguarda Lenox, ritiene di aver ricevuto un’accoglienza unica, da cui è nata una bellissima amicizia. La visita alla frenetica NYC, con tanto di shopping a Times Square, e quella alla tranquilla Boston, molto interessante dal punto di vista storico, e al suo splendido acquario,  sono state esperienze uniche! Matteo Frenguellotti, 5 Rim, trova Washington e il Massachussets del tutto diversi dall’Italia e nel complesso fantastici! Fantastica la Casa Bianca, il Lincoln Memorial, l’accoglienza delle famiglie e le attività proposte dalla scuola ai suoi studenti. Ha preferito NYC a Boston perché c’è più vita e valuta nel complesso positiva la sua esperienza, tanto da consigliarla ad altri studenti, soprattutto per imparare l’inglese, ma anche perché viaggiare è stupendo! Gabriele Ganci, 5 Rim, è stato avaro e non ha fornito nessun report sulla sua esperienza, ma le insegnanti sanno che si è divertito ed ha appreso molto da un contatto interculturale così diretto e unico come quello offerto dal vivere un’esperienza all’estero all’interno di una famiglia. D’altronde è  per questo che l’IIS Cassata-Gattapone ritiene che quello degli scambi con altre scuole europee ed extraeuropee sia una delle strategie vincenti per la crescita personale dei suoi studenti. Allora l’appuntamento è a Febbraio 2016, quando sette studenti dell’ LMMHS ricambieranno la visita, accompagnati dalla loro insegnante di latino Elizabeth Baer, suo marito Hank e Jamie Keller, insegnante ormai in pensione  a cui va attribuito il merito di aver dato vita questa splendida iniziativa.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi