Attestato qualifica operatore elettrico

Qualifica Operatore Elettrico
OBIETTIVI FORMATIVI E ORIENTATIVI
L’Operatore elettrico interviene a livello esecutivo nel processo di realizzazione dell’impianto elettrico con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività.
La qualificazione nell’applicazione di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consente di svolgere attività con competenze relative all’installazione e manutenzione di impianti elettrici nelle abitazioni residenziali, negli uffici e negli ambienti produttivi artigianali ed industriali, nel rispetto delle norme relative alla sicurezza egli impianti elettrici; pianifica e organizza il proprio lavoro seguendo le specifiche progettuali, occupandosi della posa delle canalizzazioni, del cablaggio, della preparazione del quadro elettrico, della verifica e della manutenzione dell’impianto. Nell’ambito del percorso formativo, oltre alla formazione tecnica, teorica e pratica, particolare attenzione viene dedicata all’approfondimento delle conoscenze trasversali riguardanti anche le aree della qualità, sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale.
COMPETENZE PROFESSIONALI DA ACQUISIRE
1. Definire e pianificare fasi/successione delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e del progetto dell’impianto elettrico;
2. approntare materiali, strumenti e attrezzature necessari alle diverse fasi di attività sulla base del progetto,
della tipologia di materiali da impiegare, del risultato atteso;
3. monitorare il funzionamento di strumenti e attrezzature, curando le attività di manutenzione ordinaria;
4. predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare affaticamento e malattie professionali;
5. effettuare la posa delle canalizzazioni, seguendo le specifiche progettuali;
6. predisporre e cablare l’impianto elettrico nei suoi diversi componenti, nel rispetto delle norme di sicurezza e sulla base di specifiche progettuali e delle schede tecniche;
7. effettuare le verifiche di funzionamento dell’impianto elettrico in coerenza con le specifiche progettuali;
8. effettuare la manutenzione ordinaria e straordinaria di impianti elettrici, individuando eventuali anomalie e problemi di funzionamento e conseguenti interventi di ripristino.
Competenze tecnico/professionali minime per la prosecuzione degli studi
(Cfr. Competenze formulate dall’accordo Stato-Regioni del 29/04/2010).
Classe 1a
– Approntare materiali, strumenti e attrezzature necessari alle diverse fasi di attività sulla base del progetto, della tipologia di materiali da impiegare.
– Saper utilizzare diversi strumenti di misura e controllo.
– Conoscere i principali comportamenti per la sicurezza sul luogo di lavoro.
– Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro.
Classe 2a
– Utilizzare il progetto e la documentazione tecnica per predisporre le diverse fasi di attività
– Applicare tecniche di tracciatura e scanalatura
– Individuare il posizionamento di scatole e cassette di derivazione da incasso
– Applicare procedure di giunzione dei canali metallici
Classe 3a
– Identificare i cavi mediante targhette
– Applicare metodi di separazione di cavi di potenza e segnale
– Applicare metodi di collegamento dei cavi alle apparecchiature e ai quadri elettrici
– Utilizzare tecniche di lavorazione della lamiera e delle parti in plastica di un quadro elettrico
– Utilizzare tecniche di test di funzionamento dell’impianto elettrico
– Utilizzare i dispositivi di protezione individuali