Attestato qualifica operatore abbigliamento

Qualifica Operatore dell’Abbigliamento
Gli OBIETTIVI FORMATIVI E ORIENTATIVI di un percorso di istruzione e formazione appaiono subito evidenti, in quanto con il coinvolgimento dell’alunno in attività pratico-operative vengono recuperate l’intelligenza pratica (il saper fare) e la creatività.
Con l’immediato inserimento nel mondo del lavoro mediante percorsi di alternanza scuola-lavoro, si consolida la responsabilità della persona e si accrescono le sue capacita decisionali. Mediante il potenziamento delle attitudini, si consente all’alunno/a di valutare anche l’opportunità di approfondire gli studi continuando l’iter formativo nel ciclo d’istruzione.
Gli obiettivi formativi del percorso in oggetto sono orientati non soltanto all’acquisizione, da parte degli allievi, dei contenuti affrontati nelle varie discipline, ma al conseguimento di competenze che consentono di operare con autonomia in situazioni reali di vita e di lavoro.
Lo studente/ssa ha cosi la possibilità di coniugare conoscenze e abilità finalizzate al conseguimento della qualifica prevista che gli/le permetterà sia il proseguo degli studi sia l’immediato accesso al mondo del lavoro. Nell’ambito del percorso formativo, oltre alla formazione tecnica, teorica e pratica, particolare attenzione viene dedicata all’approfondimento delle conoscenze trasversali riguardanti anche le aree della qualità, sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale.

COMPETENZE PROFESSIONALI DA ACQUISIRE

1. Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) e del sistema di relazioni;
2. approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione sulla base della tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso;
3. monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di manutenzione ordinaria;
4. predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare affaticamento e malattie professionali;
5. rappresentare figurini di capi d’abbigliamento nelle loro linee di base, proporzionati nei particolari esecutivi, evidenziando linea, volume e forma;
6. rilevare le caratteristiche del tessuto e correggere eventuali difetti secondo le istruzioni;
7. elaborare tagli base, partendo da unita di misura prestabilite;
8. realizzare di capi d’abbigliamento in taglia, nel rispetto delle fasi di lavorazione.

COMPETENZE TECNICO/PROFESSIONALI MINIME PER LA PROSECUZIONE DEGLI STUDI (fa riferimento alle Competenze formulate dall’accordo Stato-Regioni del 29/04/2010)

Classe 1a
– Utilizzare indicazioni di appoggio (schemi,disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) e/o istruzioni per predisporre le diverse fasi di lavorazione
– Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro relativi alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e dell’ambiente lavorativo/organizzativo
– Individuare materiali, strumenti, attrezzature, macchinari per le diverse fasi di lavorazione sulla base delle indicazioni di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte)
– Adottare modalità e comportamenti per la manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, macchinari
– Applicare tecniche di rappresentazione di figure umane proporzionate nei particolari
– Elaborare modelli base, partendo da unita di misura prestabilite (gonne e corpetti)
– Realizzare semplici capi d’abbigliamento in taglia, nel rispetto delle fasi di lavorazione

Classe 2 a
– Applicare modalità di pianificazione e organizzazione delle lavorazioni nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore
– Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei tempi di lavoro
– Applicare procedure e tecniche di approntamento strumenti, attrezzature, macchinari
– Adottare modalità e comportamenti per la manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, macchinari
– Adottare soluzioni organizzative della postazione di lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia
– Utilizzare differenti tecniche per disegnare e colorare figurini di capi d’abbigliamento, in modo da rappresentare le caratteristiche del tessuto e le linee dell’abito
– Elaborare modelli base, partendo da unita di misura prestabilite (abiti, camicie.)
– Realizzare capi d’abbigliamento in taglia, nel rispetto delle fasi di lavorazione
Classe 3 a
– Adottare procedure di monitoraggio e verifica della conformità delle lavorazioni a supporto del miglioramento continuo degli standard di risultato
– Applicare procedure di impostazione dei parametri di funzionamento macchinari per le lavorazioni da eseguire (il taglio, la confezione, lo stiro e il finissaggio del capo finito)
– Utilizzare metodiche per individuare eventuali anomalie di funzionamento identificare i principali stili della moda
– Applicare tecniche per la realizzazione del cartamodello di un capo d’abbigliamento in taglia (capi-spalla.)
– Verificare la corrispondenza tra il figurino e il modello tecnico
– Individuare le caratteristiche merceologiche dei tessuti
– Realizzare capi d’abbigliamento in taglia, nel rispetto delle fasi di lavorazione
– Identificare i principali stili della moda (conoscenze di storia dell’arte e di storia del costume).
– Verificare la corrispondenza tra il figurino e il modello tecnico.